PERCHE’ “MENO E’ MEGLIO” ANCHE NELLA CONSULENZA FINANZIARIA

….provocazione (pensata stanotte) che mi sento di proporre

Cosa intendo dire? semplice…..ecco 8 punti che a mio avviso ti chiariscono il concetto

  1. MENO PAROLE = ormai siamo subissati di concetti astratti, ipotesi, ragionamenti piu’ o meno sensati, opinioni
  2. MENO CONFUSIONE = anche in questo caso la confusione generata dalla TROPPA informazione distoglie dal vedere le cose in modo oggettivo e reale
  3. MENO MASSIFICAZIONE = oggi piu’ che mai occorre la Personalizzazione della Consulenza, il concetto di UNICITA’ DEL CLIENTE, diverso da tutti gli altri
  4. MENO PREOCCUPAZIONE = occorre trasformare l’investimento in un qualcosa di OGGETTIVO, FUNZIONALE, CON UN OBIETTIVO PRECISO
  5. MENO STRATEGIE = troppe le strategie adottate: occorre individuare quella che meglio si adatta alla SINGOLARITA’ DEL CLIENTE
  6. MENO COMMISSIONI = anche in questo caso troppe strategie e troppe idee confondono e rendono pssibile la duplicazione di commissioni (tipico del sistema bancario
  7. MENO COSTI = derivanti dall’avere troppi interlocutori, troppi consulenti da ascoltare, troppe Banche cui destinare le proprie attenzioni…troppo di tutti
  8. MENO RISCHIO = così facendo, focalizzando attentamente i propri obiettivi, applicando una strategia precisa e condivisa, si rischia MENO….MA DECISAMENTE MEGLIO
  9. …E PER ULTIMO IL CONCETTO = MENO E’ MEGLIO ANCHE NELLA CONSULENZA FINANZIARIA

 

 

PERCHE’ “MENO E’ MEGLIO” ANCHE NELLA CONSULENZA FINANZIARIA

2 thoughts on “PERCHE’ “MENO E’ MEGLIO” ANCHE NELLA CONSULENZA FINANZIARIA

  • 28 Ottobre 2016 at 20:46
    Permalink

    Quando c’è poca erba il topo campagna l’elefante crepa…!!!

    Reply
  • 28 Ottobre 2016 at 20:47
    Permalink

    Quando c’è poca erba il topo campa l’elefante crepa

    Reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *